Un disco rigido esterno per le foto è una buona soluzione?

Per i fotografi, un disco rigido esterno per le foto è una manna dal cielo: li aiuta a memorizzare tutte le immagini scattate con la loro fotocamera digitale su un disco più piccolo ma ancora potenzialmente molto prezioso che può essere portato in giro con loro ovunque vadano. Ma ci sono dei contro. Il primo di questi è il prezzo. Mentre i dischi esterni più grandi, come quelli offerti da SanDisk e WD My Book, spesso sono solo poche centinaia di euro, quelli più piccoli sono più di cento euro. Se sei un fotografo serio, questo può diventare un investimento piuttosto grande nel tempo, soprattutto se scatti molte foto e le memorizzi sullo stesso dispositivo.

Un altro problema è che i dischi rigidi esterni per le foto tendono ad avere una velocità di lettura e scrittura più lenta rispetto ai normali dischi rigidi, il che significa che anche il trasferimento delle foto dal computer ai dischi rigidi rallenta. Ciò significa che le foto possono talvolta essere trasferite alla velocità ottimale solo durante il tempo in cui il computer è spento, mentre il resto del tempo il trasferimento delle foto sarà molto più lento. Questo rende importante per i fotografi mettere da parte un periodo particolare ogni giorno in cui non utilizzano il computer, in modo che il computer non debba rimanere acceso costantemente per elaborare tutte le foto scattate quel giorno. L’utilizzo di servizi di backup basati su cloud è anche molto conveniente in quanto sarete in grado di accedere ai vostri file da qualsiasi luogo che vi terrà in movimento e lontano dal vostro PC.

Uno dei maggiori pro per l’utilizzo di unità esterne per le foto è la portabilità, poiché la maggior parte di esse può essere facilmente collegata a una porta USB del macbook e quindi utilizzata su qualsiasi PC o laptop moderno. La maggior parte di esse è dotata anche di uno slot per una scheda SD, che offre ai fotografi uno spazio di archiviazione extra per le foto più grandi. E in molti casi, queste possono essere collegate in modalità wireless al macbook per lavorare ancora più velocemente. Ma se avete scattato molte immagini ad alta risoluzione e di alta qualità e volete condividerle con la famiglia e gli amici, potreste scoprire che le unità esterne per le foto non sono la soluzione migliore.

In merito a quanto trattato approfondisci pure sul sito hardisketerno.it.