Mangiapannolini senza ricarica: migliori modelli 2020, info e prezzi

Premesso che il mangiapannolini ideale è quello con le ricariche, perché permette un perfetto smaltimento dei pannolini sigillandoli uno per uno, ci possono essere dei buoni motivi anche per acquistare un ‘maialino’ senza ricariche. Uno di questi è il prezzo, decisamente più conveniente, ma anche la comodità di buttare nel bidoncino i pannolini come si fa con la spazzatura, con un gesto rapido e senza dover provvedere all’insacchettamento singolo del rifiuto da smaltire. Per quanto il mangiapannolino con le ricariche è lo strumento più idoneo a un’operazione di smaltimento completa e igienizzante, esistono in commercio anche diverse soluzioni senza ricariche, a partire dai mangiapannolini ‘Poo-pp Off” della Chicco con pratico sistema ‘blocca-odori’ brevettato, in vendita online a 46,90 euro.

La convenienza del prodotto consiste nel garantire una capienza fino a 25 pannolini, in base alla taglia, senza sprechi e senza costi supplementari per le ricariche, inoltre i sacchetti sono facilmente impilabili e removibili con altrettanta facilità. Oltre a Chicco altri produttori si sono mossi per soddisfare la domanda di mercato da parte di chi cerca questo tipo di mangiapannolini senza ricariche. Segnaliamo, fra i tanti, Diader Champ, che propone dei contenitori per pannolini anti-odore da equipaggiare con normali sacchetti dell’immondizia color argento per una capienza fino a 75 pannolini. Il prezzo di questi modelli è di 129 euro, giustificato dal fatto che sono fra i modelli migliori per isolare l’odore e anche sul piano del design fanno bella figura in casa per l’eleganza delle forme.

Sui 30 euro, già scontati su Amazon, troviamo i mangiapannolini senza ricarica Korbell, gli unici che si possono usare senza mani, tenendo il bimbo in braccio, basta premere il pedale e buttare il pannolino come si fa con la spazzatura. I Korbell sono bidoncini poco invasivi, robusti e realizzati in abs, un materiale plastico usato anche nella costruzione delle valigie, nulla toglie che una volta esaurito il compito di mangiapannolini possano essere usati anche dopo come portarifiuti. Non si può chiudere questa breve carrellata senza citare Tommee Tippee, che fra i tanti modelli di mangiapannolini propone anche quelli senza ricariche, progettati per isolare germi e odori grazie al sistema Twist & Lock e alla presenza di pellicole multistrato ‘anti germi’. Per una panoramica aggiornata si può visitare la vetrina virtuale dei migliori mangiapannolini in commercio, con o senza ricarica.